Ipnosi: miti e luoghi comuni

“Tutto nella vita è ipnosi. Le persone non sono semplicemente in trance o coscienti, ma si muovono costantemente da uno stato di trance all’altro. Abbiamo trance per lavorare, per relazionarci, per guidare, per comportarci da genitori e persino trance che sembrano fatte per crearci una serie di problemi.” – Richard Bandler

 

“La trance è quello stato in cui l’apprendimento e la disponibilità al mutamento hanno le maggiori probabilità di avere luogo.” – Milton H. Erickson

 

“L’ipnosi è uno stato di estrema concentrazione e rilassamento; è il paziente a controllare l’intero processo, il terapeuta è solo una guida.” – Brian Weiss

 

 

Una premessa importante, prima di continuare nella lettura dell’articolo.

Lo stato ipnagogico è uno stato naturale e fisiologico della mente, caratterizzato da specifiche frequenze nelle onde cerebrali. Questo stato è funzionale a molti processi legati alla guarigione, tra i quali la termoregolazione, la regolazione del sistema immunitario e l’attivazione del sistema polivagale a favore di un rilascio delle tensioni accumulate nel sistema nervoso.

Lo stato ipnotico è generalmente caratterizzato da una profonda sensazione di rilassamento in tutto il corpo, accompagnata spesso da piccoli brividi lungo gli arti che indicano il rilascio dello stress trattenuto.

Dal punto di vista mentale, il soggetto sperimenta una condizione di estrema lucidità e presenzasi mantiene il pieno controllo di sé e si ha la consapevolezza di tutto ciò che accade.

Al tempo stesso, si riesce facilmente ad entrare in immagini e ricordi funzionali al percorso terapeutico (se non lo hai ancora fatto ti invito ad approfondire l’argomento leggendo l’articolo “Ipnosi“)

 

Ipnosi: miti e luoghi comuni

 

Di seguito troverai le più frequenti domande che mi sono state poste e le relative risposte, con l’intento di fare chiarezza (ti invito a leggere anche questo altro articolo “Ipnosi e false credenze“).

  • Tutte le persone possono essere ipnotizzate? O ci sono individui che sono immuni all’ipnosi?
    Lo stato ipnagogico è uno stato fisiologico naturale della mente. Tuttavia, per poter ricreare questo stato volontariamente, è necessaria la volontà e la collaborazione del soggetto. Tutte le persone possono essere ipnotizzate, ma è impossibile ipnotizzare chi non vuole collaborare o partecipare alla sessione.
  • Posso essere indotto o indotta forzatamente in ipnosi?
    Assolutamente no! Nessun operatore può ipnotizzarti forzatamente. Per entrare nello stato ipnagogico è necessaria la tua collaborazione, non solo dal punto di vista pratico ma anche emotivo: devi scegliere di vivere questa esperienza affinché funzioni.
  • Nello stato di ipnosi perdo coscienza?
    Lo stato ipnagogico è uno stato di estrema lucidità e presenza: hai piena consapevolezza di te, del tuo corpo e di ciò che accade intorno a te. Tuttavia il corpo è piacevolmente rilassato, facilitando la concentrazione sulla guida dell’operatore.
  • È possibile che mi addormenti durante una sessione di ipnosi?
    È possibile “scivolare” dallo stato ipnagogico allo stato di sonno, ma solo in determinate circostanze: ad esempio, se pratichi autonomamente l’ipnosi prima di andare a letto, o se il tuo corpo è molto rilassato. Durante le sessioni si mantiene uno stato funzionale al processo terapeutico.
  • L’operatore può manipolare la mia mente o farmi fare cose che non voglio fare?
    Ovviamente no! Nello stato ipnagogico mantieni il pieno e totale controllo su di te, e non è possibile per l’operatore obbligarti a fare qualcosa che non vuoi fare. Tieni inoltre presente che in questo stato sono attive alcune funzioni di “autoprotezione”: se l’operatore dovesse chiederti qualcosa che entra in conflitto con i tuoi valori etici e morali, semplicemente ignorerai le sue parole o riemergerai allo stato di veglia.
  • L’ipnosi mi obbliga a dire la verità?
    Come per la domanda precedente, la risposta è no: puoi mentire, se vuoi, ma sarebbe disfunzionale per il tuo percorso terapeutico. Se desideri non condividere un’immagine o una sensazione personale o imbarazzante, puoi comunicarlo all’operatore che ti guiderà utilizzando altre metodologie.
  • È possibile restare intrappolati nello stato di ipnosi e non svegliarsi più?
    Lo stato ipnotico è uno stato naturale, che anche tu hai già sperimentato più volte. Pensare di non uscirne più equivarrebbe a pensare di rimanere intrappolati nel sonno. Il tuo sistema è progettato per ritrovare sempre un equilibrio, e ti farà riemergere al momento più opportuno anche senza l’istruzione dell’operatore.
  • Se non è ipnosi, cosa sono quelle tecniche di manipolazione che si vedono in TV?
    Si tratta di tecniche manipolatorie persuasive che portano l’individuo in un particolare stato di stress. Richiedono uno studio molto accurato dello stile di vita del soggetto e delle sue abitudini. Anche se alcuni metodi possono sembrare simili all’ipnosi, queste tecniche fanno parte del mentalismo.

 

  • Perché dovrei sottopormi ad una sessione di ipnosi?
    Come evidenziato nell’articolo, lo stato ipnagogico permette di godere di molti benefici, a partire da un’insieme di processi fisiologici di autoguarigione e auto-regolazione. Puoi sperimentare una sessione di ipnosi per affrontare un percorso terapeutico, per migliorare la tua concentrazione e le tue capacità fisiche e mentali, o anche solo per rilassarti e permettere al tuo corpo di riposare e rigenerarsi.
Le Carte della Guarigione di Mente e Spirito
50 carte illustrate che ti aiuteranno a guarire il tuo corpo, la tua mente e la tua anima.
Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere
€ 19,50