I Registri Akashici cosa sono?

I Registri Akashici rappresentano gli Archivi dell’Anima e, in Essi, sono contenute tutte le esperienze, le lezioni, i talenti, le maestrie che l’anima ha imparato incarnazione dopo incarnazione.

Accedere ai propri Registri Akashici implica proprio il desiderio di comprendere lo scopo dell’Anima in questa incarnazione e poter, di conseguenza, avere una chiara visione delle esperienze che si sono vissute e di quelle che si continua ad attrarre.

 

Cosa significa “Akasha”?

Akasha è una parola sancrita e significa: 

sostanza primaria, a partire dalla quale tutte le cose sono formate.

La sostanza primaria è rappresentata dall’energia prima, indirizzata dai nostri pensieri individuali e influenzata dalle nostre esperienze in questa vita.

Accedere ai Registri significa andare oltre il corpo e la mente, con i loro limiti, per poter entrare in contatto con la tua pura Essenza.

Per questo, le informazioni che si ricevono necessitano spesso di tempo per essere assimilate da tutte le tue cellule, proprio perché il lavoro avviene ad un livello sottile, al livello energetico, che infrange il muro degli schemi mentali abituali.

La lettura dei Registri Akashici permette di comprendere anche il perché di situazioni anche molto difficili e dolorose che hai vissuto e/o stai vivendo: ogni circostanza, infatti, rappresenta un’opportunità per apprendere una lezione e poter poi proseguire lungo il cammino dell’evoluzione.

I Registri Akashici sono presieduti dai Signori dei Registri, che ne garantiscono l’integrità.

I Signori dei Registri operano insieme ai Maestri, alle Guide ed al Reame Angelico e forniscono le informazioni da trasmettere durante la lettura, per il Bene Supremo di chi l’ha richiesta.

 

Registri Akashici: storia.

Per moltissimo tempo accedere ai Registri era un’esclusiva di mistici, santi, ricercatori.

Tuttavia, negli ultimi anni, grazie anche al cambio di rotazione della Terra, che ha comportato un nuovo tipo di energie sul Pianeta ed una nuova coscienza collettiva, accedere ai propri Registri è possibile per chiunque desideri incamminarsi sul sentiero della crescita spirituale e personale.

Edgar Cayce era conosciuto come il “profeta dormiente” e a metà del XX secolo era l’unico in grado di leggere pubblicamente i Registri Akashici. Entrava in uno stato di sonnolenza che gli consentiva di accedere all’Akashia, trasmettendo informazioni che un’altra persona trascriveva.

Da allora molto è cambiato.

 

Registri Akashici: come accervi.

Esistono, infatti, diversi metodi per accedere ai Registri Akashici: 

  • mediante l’iniziazione;
  • utilizzando delle preghiere;
  • con l’ipnosi regressiva;

Kryon ci informa che anche dentro il nostro DNA (DNA multidimensionale) esiste il Registro Akaschico, cui possiamo accedere chiedendo allo Spirito di estrarre dall’Akashia le caratteristiche utili per questa vita.

La Lettura dei Registri Akaschici ha lo scopo di prendere consapevolezza delle lezioni individuali e collettive da apprendere, di conoscere i propri talenti e le maestrie e di farli emergere e di far vedere l’individuo attraverso gli occhi dei Maestri.

I Registri contengono infinito amore e infinita compassione ed è questa energia che avvolge la lettura e che permette di andare a lavorare in profondità dentro se.

Kryon - Akasha Umana
Alla scoperta del registro dell'anima
Voto medio su 18 recensioni: Da non perdere
€ 18,60

I Registri Akashici
Accedere alle memorie universali per scoprire la storia della propria anima
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 17,50