EFT: di cosa si tratta?

EFT, acronimo di Emotional Freedom Technique (Tecnica di Libertà Emotiva), è stata sviluppata dall’ingegnere della Stanford University Gary Craig nel 1995, con l’obiettivo di fornire un metodo scientifico per aiutare ogni essere umano a superare le sue difficoltà.

È il risultato dell’elaborazione di altre tecniche precedenti, tra le quali TFT (Thought Field Therapy) e PNL (Programmazione Neuro-Linguistica).

Ad oggi, è la tecnica di auto aiuto più semplice ed efficace che conosca per rimuovere e trasmutare blocchi, convinzioni, credenze e abitudini che ti trattengono in uno stato di disagio, di paura, di insicurezza e di sofferenza. 

 

EFT: in cosa consiste?

La tecnica, conosciuta anche come tapping, consiste nella combinazione di tre elementi:

  1. stimolazione tattile di specifici punti del corpo, corrispondenti ai meridiani
  2. mantenimento dell’attenzione sulla tematica da affrontare (disagio fisico, disagio emozionale, situazione o circostanza che si vuole cambiare)
  3. ripetizione di frasi che vengono costruite appositamente per indurre delle reazioni nel tuo sistema

La stimolazione dei punti avvia, di per sé, un processo fisiologico di rilascio delle tensioni fisiche ed emotive. Essa attiva, infatti, l’apparato vagale inducendo il sistema nervoso simpatico a liberarsi di tutti quegli stimoli in eccesso che riceve nella quotidianità. La stimolazione prolungata può condurre anche ad uno stato di vagotonia, caratterizzato da una sensazione di rilassamento fisico profondo, di benessere diffuso, di sollievo e leggerezza.

L’attenzione sul disagio permette al sistema di “digerire” gli eventi che l’hanno generato, anche senza necessariamente esserne consapevoli: il processo di rielaborazione può avvenire in modo del tutto inconscio, con focalizzazione sulle sole reazioni fisiche.

Le frasi sono strutturate in modo tale da sollecitare le parti più nascoste e permettono a nuovi intenti, più funzionali e in linea con i propri obiettivi, di sedimentare in profondità nel sistema.

Dal punto di vista energetico, l’utilizzo di EFT consente di infrangere i blocchi e di reindirizzare l’energia nuovamente disponibile verso la massima espressione di Sé.

 

Su cosa agisce?

Quando è efficace?

EFT è una tecnica versatile e potente proprio perché può essere applicata a scopo terapeutico su ogni tipo disagio, sia esso fisico o emotivo, ed anche a scopo generativo, per migliorare le proprie capacità e scoprire i propri talenti.

A livello corpo agisce direttamente sul sistema nervoso e sull’apparato endocrino.

A livello mente agisce sul subconscio: archivio di tutti i programmi automatici, quelli funzionali come anche quelli distruttivi per te (leggi l’articolo “Ri-programmare il subconscio” per approfondire).

Puoi quindi sperimentare EFT per disfarti di un dolore cronico, come il mal di testa o i dolori alla schiena, per risolvere un disagio emozionale e superare paure e insicurezza, oppure per focalizzarti al meglio sulla realizzazione dei tuoi obiettivi.

Emotional Freedom Technique è la tecnica di trasmutazione che utilizzo maggiormente durante le sessioni di consapevolezza: è facile, potente e molto efficace, non ha effetti collaterali e il risultato è sempre garantito, a patto che il cliente si impegni a seguire le indicazioni fornite. Può essere applicata in qualsiasi momento, in qualsiasi circostanza, senza particolari requisiti di spazio o di tempo.

La sua estrema semplicità permette a questa tecnica di essere trasmessa e riproposta senza rischi o controindicazioni. 

Chi fa un percorso di consapevolezza con me impara infatti ad impiegare EFT nella propria vita quotidiana, diventando autonoma o autonomo nella gestione delle proprie emozioni e delle situazioni critiche che potrebbero presentarsi in futuro.

Per questo ho creato il “Workshop Esperienziale di EFT“, sia nella modalità individuale che in quella di gruppo, secondo una formula unica, che ti permetterà di apprendere e praticare sin da subito e renderti indipendente.

 

Alcuni studi più avanzati

    EFT è una tecnica collaudata e largamente utilizzata già da molti anni. Sebbene in Italia sia ancora in fase di diffusione, esistono numerosi studi anche clinici che ne dimostrano l’efficacia.

    Di seguito, alcuni dei casi più eclatanti sui quali è stata applicata con successo la tecnica (dai un’occhiata alle fonti in appendice per maggiori informazioni).

     

      • Disturbo da stress post-traumatico (PTSD): EFT è stata sperimentata inizialmente da Gary Craigg proprio per il trattamento di questo disagio; ad oggi esistono svariati trial clinici che ne dimostrano l’efficacia laddove altre metodologie terapeutiche hanno fallito
      • Gestione dell’ansia e degli attacchi di panico: l’utilizzo puntuale di EFT permette di ridurre efficacemente l’ansia e prevenire l’insorgenza di attacchi di panico
      • Gestione di squilibri ormonali: l’impiego giornaliero di questa tecnica è propedeutica all’equilibrio ormonale, poiché favorisce l’assorbimento dei cosiddetti “ormoni dello stress” e il rilascio di ossitocina, serotonine ed endorfine funzionali al benessere dell’individuo; per le stesse ragioni favorisce inoltre la corretta funzionalità immunitaria

    Fonti e documentazione scientifica:

    “Emotional freedom techniques for treating post traumatic stress disorder” – Frontiers in Psychology
    “The Manual Stimulation of Acupuncture Points (EFT) in the Treatment of Post-Traumatic Stress Disorder” – Mary Ann Liebert
    “Emotional Freedom Techniques for Anxiety” – The Journal of Nervous and Mental Disease
    EFT Ufficiale Italia – Le origini di EFT
    “Manuale di EFT” di Andrea Fredi – Google Books

      EFT integrata - Corso Completo - Cofanetto
      Tecniche integrate di libertà emotiva - Corso completo di 6 ore con 4 DVD, 1 manuale da 60 pagine, 1 CD MP3, certificato e card
      Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
      € 97,00